FESI 2023 – Cambia lo scenario di retribuzione

Vi é un nuovo scenario per la corresponsione del FESI, che sta allarmando tutti coloro che lo percepisco. Un documento di SMD sta allertando non poco buona parte gli amministrati.

Ritengo un po’ troppo esagerato, nonché prematuro, preoccuparsi di quanto riportato. Il documento in questione, al punto 4 riporta testualmente: “In tale quadro, si chiede di voler fornire un motivato parere, entro e non oltre il 5 maggio p.v., in merito a tale ipotesi procedurale.“.

Come Militari amministrativa, ritengo che ci sia la massima collaborazione tra gli organi interessati, come sempre avviene, per il meglio del personale amministrato.

Il comunicato chiede ai COCER di esprimersi sul fatto che, visto i fondi davvero irrisori, si è pensato di corrispondere in una prima fase un importo uguale a tutti senza distinzione di grado sotto forma di una Tantum, e in seconda battuta il saldo dello spettante.

Ritengo inutile ad oggi creare malumore dietro questa richiesta di SMD. Io leggo solo un impegno da parte di tutte le componenti in campo, di trovare ulteriori fondi da destinare al FESI, ad oggi non disponibili, per poter corrispondere il giusto a tutti.

La questione FESI è tutta ancora da definire quindi. Vi terrò aggiornati non appena arriveranno nuove informazioni degne di nota.

Admin AC

Seguici su:

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *