Esonero IVS L 234/2021

Durante il 2022, in busta paga, è comparsa saltuariamente una voce che ha fatto nascere diversi dubbi, soprattutto perché era corrisposta solo in alcuni mesi.

La voce che andrò ad esaminare è riportata in busta paga con la dicitura ESONERO IVS L 234/2021.

Questa voce nasce dopo l’attuazione dell’art. 1 della Legge di Bilancio 2022.

Infatti, per i periodi di paga dall’1 gennaio al 31 dicembre 2022, viene stabilita una riduzione dell’aliquota contributiva, pari allo 0,8% sul contributo IVS (che sta per Invalidità, Vecchiaia e Superstiti), per i lavoratori dipendenti che percepiscono una retribuzione imponibile previdenziale mensile non superiore a 2.692 euro.

Come funziona il veicolo sul contributo IVS?

Non si tratta altro di una riduzione dello 0,8% dell’aliquota dei contributi previdenziali IVS a carico del lavoratore, (esempio il 9,19% diventa 8,39%) a condizione che l’imponibile previdenziale non sia superiore dell’importo mensile di 2.692 euro.

A fine anno questa voce, quasi a conguagliare l’anno corrente, è comparsa per la prima volta a tantissimi amministrati, facendo nascere più di qualche dubbio.

Essendo un calcolo automatico, comunque, l’amministrato non era tenuto a fare alcuna domanda.

Come succede spesso in questi casi, questa voce è comparsa anche a chi non ne aveva diritto. In questi casi, purtroppo, vi sarà un recupero degli importi attraverso conguaglio (vi terrò aggiornati).

Seguici su:

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *