Attenzione al Conguaglio IRPEF (e non solo) di febbraio 2024

Conguaglio IRPEFrpef

È passato un anno dalla problematica del conguaglio IRPEF (il prossimo ci sarà comunicato in busta paga febbraio 2024) ma nulla è cambiato. Vi spiego meglio con il mio esempio.

Tramite la web app che trovate sul link www.militariamministrativaapp.it potete scegliere tra due diverse simulazioni all’interno della vostra area riservata.

  1. Simulazione con detrazioni Lavoro.
    1. prendere tutte le detrazioni lavoro dipendente PERCEPITE presenti in ogni cedolino e sommarle;
    2. prendere dal cedolino di Dicembre 2023, pagina 2, l’importo in fondo pagina indicato nella voce IMPONIBILE A.C.;
    3. dalla Web-app area riservata andare su CALCOLO DETRAZIONI;
    4. inserire i dati del campo 2 (IMPONIBILE A.C.) e calcolare le DETRAZIONI SPETTANTI per quell’importo;
    5. il risultato ottenuto non sarà altro che le detrazioni che vi sarebbero spettare durante il 2023;
    6. paragonate il punto 5 con il punto 1: la differenza va restituita.
  2. simulazione con web app con calcolo cedolino.
    1. inserire tutti i 12 cedolini come da istruzioni che trovate sulla web app.
    2. calcolo conguaglio definitivo.

La simulazione al punto (a) è quanto è accaduto a me che dovrò restituire 800 euro ma non di Irpef, ma di detrazioni lavoratore che il sistema ha così calcolato:

  • da gennaio a maggio (cedolini senza accessorie) mi attribuisce circa 150 euro al mese di detrazioni lavoratore;
  • da giugno, che ci vengono pagate le accessorie anche dei primi 5 mesi, il sistema ritiene che 150 euro al mese siano elevate e me le abbatte a 20, 30 euro al mese. La differenza andrò a restituirla a conguaglio.

In poche parole, la maggior parte dei conguagli saranno legati a “detrazioni lavoratore non spettanti”.

Seguici su:

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *